CORNO GRANDE Moriggia-Acitelli - 9 mag 2010 | Stampa |
Scritto da Claudia   

 

 Hanno riaperto la strada di Campo Imperatore e noi Lupi del Gran Sasso dobbiamo recuperare i lunghi mesi di assenza dalla nostra montagna. E poi è la stagione dei canaloni e decidiamo di tornare sul Corno Grande.
Di nuovo!! Sì, e c’è qualcuno (Cane Lupo), che non l’ha ancora fatto mai. Certo sarebbe il caso di cominciare dalla normale e in estivo, ma certi tipi sono caparbi e bruciano tutte le tappe.

Sembra che il tempo sia bello…

…ma subito arriva la prima nuvola rompiscatole, che col passare delle ore si fa sempre più consistente.

 



Siamo in otto, Lupo Alberto è quello in fondo, tutto preso dalla sua arte fotografica. Il Lupo di Loreto si inginocchia estasiato ai piedi della sua amata Concetta, che oggi è venuta a farci compagnia. Che Romeo!

La salita al Sassone oggi mi sembra una passeggiata. Sarà merito dei ramponi?
Devo provare ad usarli anche d’estate.

In un lampo siamo al bivio per il Bafile e ci rifocilliamo con la tisana del Lupo Alberto…e dolcetti vari.
Da qui comincia il divertimento, lo sappiamo tutti e qualcuno comincia a scalpitare.

C’è neve fresca (che pizza!) già nell’avvicinamento al canale.
Ah, dimenticavo di dire che oggi in programma c'è la salita alla Vetta Occidentale
per il Canale Moriggia-Acitelli.

L’attacco promette bene. Che bella pendenza! Sento già odore di vetta, ma non ho fatto i conti con l’imprevisto.


Cominciamo a salire seguendo le tracce di un gruppetto che ci precede. Purtroppo queste ci portano fuori via e mi accorgo che siamo finiti sulla Direttissima. Nessuno se la sente di tornare indietro sul Moriggia e si decide di continuare per questa via, in fondo basta arrivare in cima!


Solo io e il Lupo Bianco riscendiamo per facili (neanche tanto) roccette nel Moriggia,
desiderosi di conoscere questo canale per noi ancora nuovo.




Siamo sicuri che gli altri se la caveranno, in fondo la Direttissima in invernale è solo un canale innevato da risalire comodamente con piccozza e ramponi. E invece il ramo che si sale in invernale si attacca da una quota più bassa e i nostri amici si ritrovano a doversi arrampicare sulle rocce del percorso estivo della Direttissima. Con la neve e il ghiaccio non è uno scherzo. Per fortuna ho portato la corda, ma come faccio ad aiutarli dal Moriggia?

 Loro sono giusto sullo sperone di roccia in alto alla mia sinistra.  Riesco a scorgerli tra la nuvolaglia che ci circonda e mi rendo conto che la situazione non è delle più rosee.

Con un traverso su neve risaliamo sullo sperone e riusciamo così a fornirgli la corda dall'alto.
Uno a uno tutti i Lupi vengono fuori dalle roccette
(Lupa Rossa è particolarmente contenta e ci saluta con un vaff…).

Vietato scivolare!

A questo punto manca poco e in quattro e quattr’otto…

…siamo in cima. Anche oggi è fatta e festeggiamo con i cantucci ai mirtilli. Buonissimi!




Lupo Bianco come suo solito si preoccupa di dare da mangiare ai suoi amici gracchi…ma dimentica di sfamare se stesso!

In vetta c’è tanta bella gente e con la neve non c’è molto spazio.
Dal Canalone Centrale arrivano anche Fabrizio e Lorenzo,
due ragazzi che abbiamo già incontrato sul Sirente.
Hanno in programma di riscendere con gli sci dal ghiacciaio e compiere così la traversata alta da Campo Imperatore a Prati di Tivo. Ragazzi, siete in gamba! Magari ci si incontra ancora.

 


 Foto di gruppo! E il Lupo di Loreto come al solito pensa solo a mangiare!

 

Riscendiamo dal Bissolati. Lo strato di neve fresca ci complica un po’ la vita,
ma non possiamo ignorare lo spettacolo che ci circonda.


Il sole fa capolino fra le nuvole e ridisegna i contorni del paesaggio.



La Sella del Corno Grande come al solito è spazzata dal vento gelido,
ma non posso non fermarmi a gettare un ultimo sguardo innamorato.


Sulla via del ritorno…


...Madre Lupa scivola giù per il pendio, per fortuna in un tratto non pericoloso.
Deve però risalire e… non è molto contenta.

Albergo ed ostello sono chiusi…

…e allora ci fermiamo al rifugio San Francesco. Che Lupi affamati! Calma, sono solo patatine!

Per strada madre natura ci regala ancora emozioni.

Dovevamo salire tranquilli per il Moriggia-Acitelli (in rosso) e invece… sarà per la prossima volta!

Se vuoi venire in montagna con noi vai sul sito www.abruzzoparks.it 

 

Commenti 

 
#1 Lupaclà 2010-05-12 00:55
Per essere un vero Lupo ci vuole il pelo sullo stomaco!
Ho scoperto che le tracce che abbiamo seguito erano quelle dei Camosci d'Abruzzo. Sennò che lupi siamo!
 
 
#2 madrelupa 2010-05-18 12:33
I Camosci d'Abruzzo si sono legati. Noi invece proprio un branco di lupi...sciolti!!
 
 
#3 liac 2010-05-18 20:36
ciao
 
 
#4 Lupaclà 2010-05-18 22:04
Ciao Liac, che bello risentirti. Hai visto che avventura? Stavo pensando che il Lupo di Loreto ha sempre lo zaino semivuoto e gli farebbe bene portare un pò di peso per allenarsi. Perchè una volta non ci mandi uno di quei dolci buonissimi che sai fare solo tu?
 
 
#5 camosciojustin 2012-03-09 14:36
Vi siete resi conto che non è facile raggiungere i camosci? Bhè i lupi sono bravi predatori ma i camosci bravi scalatori
A presto...
 

Se vuoi lasciare un commento devi prima registrarti. Ci vorrà poco.